Anche il Giappone inizia la vaccinazione di massa

Anche il Giappone inizia la vaccinazione di massa

Con le Olimpiadi di Tokyo a pochi mesi di distanza, il Giappone ha formalmente approvato il suo primo vaccino contro il coronavirus.

Si tratta del vaccino BioNTech-Pfizer che è dunque il primo ad essere approvato in Giappone, con vaccinazioni a livello nazionale impostate per iniziare la prossima settimana, secondo il ministero della salute.

I lavoratori medici di prima linea saranno i primi a ricevere il vaccino a partire da mercoledì. Gli anziani e circa 3,7 milioni di altri operatori sanitari dovrebbero essere vaccinati a partire da aprile, mentre il resto della popolazione dovrebbe essere idoneo a giugno.

L’annuncio arriva diversi mesi dopo che altri paesi hanno lanciato le loro campagne di vaccinazione. Nel tentativo di alleviare lo scetticismo sui vaccini contro il coronavirus, il Giappone ha ritardato il lancio del suo vaccino per condurre ulteriori test.

I critici hanno sollevato preoccupazioni, tuttavia, circa la piccola dimensione del campione dei test extra – mentre altri mettono in dubbio che il ritardo sia valso la pena.

Alcuni paesi dell’Unione europea hanno imposto restrizioni alle frontiere interne del blocco per combattere la diffusione delle nuove varianti del coronavirus.

Sabato, il ministro degli Esteri slovacco Ivan Korcok ha inviato una nota diplomatica al ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas sulla restrizione di viaggio per i camionisti. Il cuore della preoccupazione slovacca è il requisito di mostrare un test COVID-19 negativo, non più vecchio di 48 ore, al confine per entrare in Germania.

“Questa misura causerà enormi problemi ed è quasi impossibile per i nostri camionisti di adempiere in pratica”, ha detto Korcok a Maas.

L’intervento arriva dopo che Berlino ha segnalato la Slovacchia come una zona con mutazioni COVID-19 pericolose. Korcok ha sollevato la preoccupazione che altri paesi dell’UE possano prendere l’esempio della Germania e imporre misure simili.

“Le nostre economie sono strettamente legate …, quindi chiedo che si evitino passi all’interno dell’UE che potrebbero portare a misure reciproche e a ulteriori perturbazioni del mercato unico”, ha detto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: