Elezioni in Perù: il contadino sfida la principessa

Elezioni in Perù: il contadino sfida la principessa
Clicca qui per ASCOLTARE la lettura dell'articolo

Mentre la campagna presidenziale entra nei suoi ultimi giorni, gli elettori del Perù hanno l’opportunità di mandare il loro paese in due direzioni molto diverse.

Il ballottaggio di domenica mette Pedro Castillo, un nuovo arrivato socialista, contro la destra Keiko Fujimori, che sta montando la sua terza candidatura presidenziale. Fujimori ha definito il voto una scelta tra “mercati e marxismo”, mentre Castillo lo ha descritto come “una battaglia tra ricchi e poveri, la lotta tra il … padrone e lo schiavo”.

Principessa contro contadino. I rispettivi background dei candidati sono polarizzati come le loro opinioni. Castillo, un insegnante rurale e figlio di contadini analfabeti, si scontra con Fujimori, la figlia dell’ex dittatore Alberto Fujimori. Lei è una figura polarizzante a causa dei precedenti di suo padre e della sua carriera politica, che è stata rovinata da accuse di corruzione. Fujimori ha dovuto abbandonare una fermata della campagna elettorale la scorsa settimana dopo che una folla l’ha riempita di spazzatura.

Niente più poveri peruviani. In un paese con una crescita economica costante, ma dove la povertà è passata dal 20% al 30% tra il 2019 e il 2020, lo slogan della campagna di Castillo “niente più poveri in un paese ricco” è destinato a risuonare. E secondo recenti sondaggi, Castillo è il leggero favorito. Un sondaggio Ipsos di domenica scorsa ha mostrato Castillo 2 punti percentuali davanti a Fujimori con il 42% di sostegno. In particolare, il 18% degli intervistati non ha ancora deciso. Qualsiasi sondaggio dovrebbe essere preso con un pizzico di sale, ma specialmente nel caso del Perù, dato che i sondaggi del primo turno hanno mancato completamente l’ascesa di Castillo, con l’ultimo sondaggio pre-elettorale che prevedeva un settimo posto finale.

La candidatura di Castillo ha inizialmente spaventato i mercati. Quando ha vinto il primo turno presidenziale con il 18% dei voti, le azioni peruviane sono scese del 3,2%. Mercoledì, la valuta peruviana ha raggiunto un minimo storico contro il dollaro americano, mentre i peruviani benestanti hanno cercato di spostare i loro soldi all’estero.

Nella sua campagna dal suo successo a sorpresa al primo turno, Castillo ha mitigato gli aspetti più radicali della sua piattaforma. Dopo aver accusato le imprese minerarie di saccheggiare il paese, ha fatto marcia indietro sulla proposta di nazionalizzare l’industria mineraria del Perù – che vale circa il 10% del suo PIL – per negoziare condizioni più favorevoli con le imprese minerarie.

Piuttosto che affrontare l’incertezza di una vittoria di Castillo, l’élite imprenditoriale del Perù ha ammassato il suo sostegno dietro Fujimori. Le aziende hanno infilato volantini pro-Fujimori nei pacchi di cibo da distribuire nei quartieri bisognosi, riferisce il Guardian, mentre il Financial Times ha evidenziato la pressione che i proprietari dei media hanno esercitato sui giornalisti “per demonizzare Castillo e giocare sull’idea che egli rappresenta una minaccia marxista”.

È improbabile che il vincitore di domenica cambi il paese da un giorno all’altro, e dovrà fare i conti con un Congresso frammentato e desideroso di interrompere il percorso di qualsiasi nuova legislazione. È del tutto possibile che il Congresso non permetta al prossimo presidente di finire il suo mandato perseguendo la via dell’impeachment che ha detronizzato l’ex presidente Martín Vizcarra lo scorso novembre.

Chiunque vinca, dovrà affrontare il problema immediato della crisi del COVID-19 del Perù. Lunedì, le autorità peruviane hanno aggiornato il tasso di mortalità pandemica del paese per riflettere meglio i dati sui decessi in eccesso, più che raddoppiando la cifra precedente. Gli oltre 180.000 morti significano che il Perù ha il più alto tasso di mortalità pro capite di COVID-19 nel mondo. Entrambi i candidati hanno detto che assicureranno i vaccini per tutti i peruviani, con solo l’8,7% della popolazione che ha ricevuto una dose finora.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: