Tutti i segreti e i trucchi dei chirurghi plastici

Tutti i segreti e i trucchi dei chirurghi plastici
Clicca qui per ASCOLTARE la lettura dell'articolo

Mentre la maggior parte del tempo, lo sforzo e la ricerca per sottoporsi ad un trattamento di chirurgia plastica sono incentrati sull’intervento stesso, molti pazienti potrebbero non riuscire a pensare a come potrebbe essere il periodo di recupero. È anche difficile immaginare di cosa avrai bisogno in anticipo quando affronterai l’ignoto. Così abbiamo chiesto a riguardo ad un noto chirurgo plastico a Verona che ci ha svelato dei consigli per i pazienti.

Non fare il furbo

“L’unico modo migliore per accelerare il recupero post-operatorio è seguire le regole e le limitazioni prescritte dal chirurgo. I pazienti che stabiliscono le proprie regole, vanno su Internet per chiedere consigli o non riescono a rivedere le istruzioni per l’assistenza post-vendita non solo mettono a rischio i loro risultati, ma mettono a rischio la loro salute. L’ideale è evitare attività non essenziali, dormire a sufficienza (gran parte della guarigione del nostro corpo avviene durante il sonno) ed evitare di sforzare un nuovo sito chirurgico. Oltre alla bromelina, mi piace raccomandare anche vitamine multiple e vitamina A, B6, B12, C e D3 supplementari 24 ore dopo l’intervento per migliorare la riparazione della ferita “.

Continua a muoverti

“Il mio miglior consiglio sarebbe quello di camminare regolarmente per prevenire la formazione di coaguli di sangue, prendere un probiotico se stai assumendo antibiotici ed evitare di fumare o fumo passivo. Uno stile di vita pulito spesso porta a una guarigione più rapida e facile! Mangiare l’arcobaleno di frutta e verdura, carni sane ed evitare cibi lavorati e fast food può aiutare a far riprendere il corpo più velocemente”.

Preparati in anticipo

“Il modo migliore per una pronta guarigione è prepararsi in anticipo: preparare il cibo, pulire la casa prima dell’intervento chirurgico e organizzare un aiuto con bambini e animali domestici, ecc. Abbiamo utilizzato molto Exparel per i blocchi nervosi con le pinces e la chirurgia del seno che aiuta per tre o quattro giorni e limita la quantità di narcotici che il paziente usa. È stato un punto di svolta in particolare con il recupero dell’Addominoplastica. La combinazione di questo con un approccio senza drenaggio ha cambiato la ripresa in meglio! “

Ripeti dopo di me: ghiaccio, elevazione e arnica

“Incoraggiamo i nostri pazienti a ghiacciare e sollevare l’area chirurgica, oltre a mantenerla pulita e asciutta. Una dieta sana composta da proteine ​​ad alto contenuto di sodio e basso contenuto di grassi aiuterà con il processo di guarigione. Una cosa che incoraggiamo è anche l’uso di arnica, o compresse di bromelina, per aiutare con il gonfiore e la guarigione. Abbiamo i nostri pazienti che iniziano a prenderli tre giorni prima dell’intervento.”

Pianifica un approccio preventivo

“Il miglior piano per un rapido recupero dopo le procedure chirurgiche è il seguente: il paziente deve prima essere sano e deve avere l’autorizzazione medica. Se fumano, devono smettere prima perché è più sicuro sottoporsi a un intervento chirurgico se sei un non fumatore. Diamo anche ai pazienti antibiotici EV, uno steroide e un IV di acido tranexamico per ridurre il sanguinamento. Mezz’ora prima della fine dell’intervento diamo loro farmaci per prevenire la nausea e il vomito. Durante l’intervento chirurgico, ogni paziente ha Flowtron sulle gambe, migliora la circolazione e previene la formazione di coaguli di sangue. Le nostre infermiere massaggiano anche manualmente le gambe ogni 30 minuti. Infine, imbottisco i nostri braccioli per prevenire l’intorpidimento delle mani e delle dita dopo lunghe procedure. Tutte queste misure aiutano a garantire un rapido recupero per i pazienti dopo l’intervento chirurgico.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: