Vaccino Covid “moralmente accettabile”per il Vaticano

Vaccino Covid “moralmente accettabile”per il Vaticano

Il Vaticano ha esortato i cattolici a farsi vaccinare contro il coronavirus sostenendo che è “moralmente accettabile” uilizzare vaccini che usano linee cellulari da feti abortiti.

Le cellule derivate da feti abortiti decenni fa sono state usate da alcuni ricercatori che lavorano sui vaccini contro il Covid-19.

Vaccino Covid Pfizer/BioNTech approvato dal regolatore europeo
Per saperne di più

Il Vaticano ha riconosciuto che la questione è stata fonte di preoccupazione per alcuni cattolici, ma ha detto in una nota che “è moralmente accettabile ricevere i vaccini Covid-19 che hanno utilizzato linee cellulari di feti abortiti nel loro processo di ricerca e produzione”.

L’uso di tali vaccini “non costituisce una cooperazione formale con l’aborto da cui derivano le cellule utilizzate nella produzione dei vaccini”, ha detto.

Il Vaticano ha aggiunto che mentre la vaccinazione “deve essere volontaria… in assenza di altri mezzi per fermare o addirittura prevenire l’epidemia, il bene comune può raccomandare la vaccinazione, soprattutto per proteggere i più deboli e i più esposti”.

Chi si rifiuta di usare i vaccini “deve fare del suo meglio per evitare” la diffusione dell’infezione, ha aggiunto.

La nota ha anche evidenziato l'”imperativo morale” dell’industria farmaceutica, dei governi e delle organizzazioni internazionali per garantire che i vaccini “siano accessibili anche ai Paesi più poveri”.

L’Italia entrerà in un blocco nazionale durante il periodo natalizio e di capodanno. L’intero Paese sarà in “zona rossa” tra la vigilia di Natale e il 27 dicembre, poi di nuovo tra il 31 dicembre e il 3 gennaio, e in diversi altri periodi del nuovo anno.