Biden ospita primo ministro giapponese Suga al vertice della Casa Bianca

Biden ospita primo ministro giapponese Suga al vertice della Casa Bianca
Clicca qui per ASCOLTARE la lettura dell'articolo

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ospita il primo ministro giapponese Yoshihide Suga alla Casa Bianca oggi, la prima visita in persona di un leader mondiale da quando Biden è entrato in carica a gennaio.

I due leader sono già stati in stretta consultazione come metà del cosiddetto gruppo di nazioni Quad che include l’India e l’Australia. Lo stesso tema della creazione di un fronte regionale unito contro la Cina sarà in cima all’agenda di oggi.

Parlare di Taiwan. Si dice che la Casa Bianca stia spingendo affinché il Giappone firmi un forte sostegno a Taiwan in una dichiarazione congiunta da fare dopo l’incontro dei due leader. L’annuncio sarebbe tempestivo dal punto di vista di Taiwan, poiché l’isola ha assistito alla più grande incursione di aerei dell’aviazione cinese nella sua zona di identificazione della difesa aerea all’inizio di questa settimana. Per il Giappone la questione è più spinosa, poiché Suga potrebbe non essere disposto a prendere impegni per la difesa di Taiwan.

Biden dovrebbe anche spingere Suga ad adottare una retorica dura sul trattamento della minoranza uigura nella provincia cinese dello Xinjiang e sull’erosione della democrazia a Hong Kong.

Le sfide di Suga. Mentre Suga sarà concentrato sulle relazioni con gli Stati Uniti oggi, egli affronta dure sfide in patria. Un rigoroso processo di approvazione significa che il lancio del vaccino COVID-19 è rimasto indietro rispetto ad altre nazioni sviluppate. Meno dell’1% dei residenti del Giappone sono stati vaccinati finora, mettendolo nella stessa categoria dell’Uzbekistan e della Bielorussia.

L’indice di approvazione del suo gabinetto è salito leggermente – dal 38,8% di febbraio al 42,1% di marzo – ma il suo indice di disapprovazione è quasi altrettanto alto, al 41,5%, secondo un recente sondaggio.

Suga deve anche gestire la preoccupazione dell’opinione pubblica per il fatto che il paese ospiterà i Giochi Olimpici, riprogrammati per quest’estate dopo essere stati rimandati l’anno scorso. In un recente sondaggio giapponese, il 72% degli intervistati era a favore del rinvio o della cancellazione dei giochi.

L’atto di bilanciamento del Giappone. Come scrive Michael Hirsh di Foreign Policy nella sua anteprima del vertice di oggi, unire le mani con gli Stati Uniti sulla politica cinese non sarà facile per il Giappone. La Cina è il primo partner commerciale del Giappone e le esportazioni giapponesi verso la Cina sono balzate del 5,1% dal 2019 al 2020. Come osserva Hirsh, qualsiasi critica alla Cina potrebbe avere un effetto economico immediato, come ha scoperto l’Australia quando la sua condanna delle azioni di Pechino su Hong Kong e Taiwan ha portato a tariffe commerciali e boicottaggi di beni australiani.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: