Pfizer efficace al 100% per i bambini di 12-15 anni?

Pfizer efficace al 100% per i bambini di 12-15 anni?

Pfizer ha annunciato mercoledì mattina che il suo vaccino COVID-19 ha dimostrato un’efficacia del 100% nei partecipanti di età compresa tra 12 e 15 anni – una scoperta che potrebbe ammorbidire la resistenza di alcuni dei restanti detrattori riguardo al ritorno dei bambini nelle aule.

I risultati provengono da uno studio di fase 3 recentemente completato su 2.260 adolescenti. I risultati hanno effettivamente superato quelli riportati nel trial dei partecipanti vaccinati dai 16 ai 25 anni in un’analisi precedente.

L’azienda farmaceutica, che ha una forte presenza nel New Jersey, sta sollecitando la FDA ad espandere l’autorizzazione all’uso di emergenza per il vaccino, ha detto il CEO Albert Bourla.

“Condividiamo l’urgenza di espandere l’autorizzazione del nostro vaccino per l’uso nelle popolazioni più giovani e siamo incoraggiati dai dati degli studi clinici sugli adolescenti tra i 12 e i 15 anni”, ha detto. “Abbiamo in programma di presentare questi dati alla FDA come una proposta di emendamento alla nostra autorizzazione all’uso di emergenza nelle prossime settimane e ad altre autorità di regolamentazione in tutto il mondo, con la speranza di iniziare a vaccinare questo gruppo di età prima dell’inizio del prossimo anno scolastico”.

Pfizer e BioNTech stanno ora aumentando i loro studi. La settimana scorsa, hanno annunciato che sono in fase di sperimentazione su bambini dai 6 mesi agli 11 anni.

Lo studio sta valutando la sicurezza, la tollerabilità e l’immunogenicità del vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 su un programma di due dosi (circa 21 giorni di distanza) in tre gruppi di età: bambini dai 5 agli 11 anni, dai 2 ai 5 anni, e dai 6 mesi ai 2 anni. La coorte da 5 a 11 anni ha iniziato il dosaggio la scorsa settimana e le aziende prevedono di iniziare la coorte da 2 a 5 anni la prossima settimana.

Il governatore Phil Murphy, i funzionari statali e numerosi gruppi hanno spinto affinché più scuole tornino all’apprendimento in persona. Murphy, infatti, ha quasi obbligato il ritorno per l’autunno. (Alcuni distretti, va notato, lo hanno fatto quest’anno con poco danno).

Alcuni sindacati di insegnanti hanno resistito all’idea, citando preoccupazioni per la sicurezza.

Il ritorno all’apprendimento a tempo pieno a scuola ovviamente gioverebbe al mondo del lavoro.

Ugur Sahin, co-fondatore e CEO di BioNTech, ha detto che la vaccinazione degli adolescenti aiuterebbe a innescare un ritorno a una vita che è stata portata via dalla pandemia.

“In tutto il mondo, abbiamo il desiderio di una vita normale”, ha sostenuto. “Questo è particolarmente vero per i nostri bambini. I primi risultati che abbiamo visto negli studi sugli adolescenti suggeriscono che i bambini sono particolarmente ben protetti dalla vaccinazione, il che è molto incoraggiante viste le tendenze che abbiamo visto nelle ultime settimane riguardo alla diffusione della variante B.1.1.7 U.K. È molto importante permettere loro di tornare alla vita scolastica quotidiana e di incontrare amici e familiari, proteggendo loro e i loro cari”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: